UE, DRAGHI: LA SFIDA PIÙ URGENTE È L’ENERGIA
La sfida più urgente per l’Unione europea è l’energia. In vista del Consiglio europeo della prossima settimana, il premier Mario Draghi ha incontrato a Roma a Villa Madama i suoi omologhi di Spagna, Portogallo e Grecia: Sanchez, Costa e Mitsotakis. “Lo scopo dell’incontro è avere un approccio comune”, ha spiegato Draghi. La guerra in Ucraina ha aperto una fase di instabilità, perciò, ha sottolineato il presidente del Consiglio, “dobbiamo intervenire subito per difendere il potere d’acquisto delle famiglie, sostenere il tessuto produttivo, proteggere la ripresa”. Sul piano delle spese militari, ha aggiunto Draghi, “una difesa europea più forte rende la Nato più forte”.
UCRAINA, GENTILONI: IMPATTO RILEVANTE SU ECONOMIA
L’impatto sull’economia europea della guerra in Ucraina e delle sanzioni decise dall’Occidente sarà rilevante. L’allarme lo lancia il commissario europeo agli Affari economici, Paolo Gentiloni, nel corso di una audizione alla Camera. L’ex premier non esclude l’uso di Eurobond e annuncia che la prossima settimana Bruxelles pubblicherà il nuovo schema temporaneo di deroga agli aiuti di Stato. Queste misure daranno la possibilità ai Paesi di sostenere le imprese più esposte perché hanno attività molto collegate alla Russia e all’Ucraina, o perché imprese energivore o colpite dall’aumento dei prezzi delle materie prime. Infine, sulla sospensione del patto di stabilità, Gentiloni ha aperto a una proroga oltre il 2022 se dovesse permanere un quadro di crisi.
INCHIESTA GARANTE PRIVACY SU ANTIVIRUS KASPERSKY
Il Garante della privacy ha aperto un’istruttoria per valutare i potenziali rischi relativi al trattamento dei dati personali dei clienti italiani della società russa che fornisce il software antivirus Kaspersky. L’iniziativa, spiega l’Autorità, si è resa necessaria con la guerra in Ucraina, allo scopo di approfondire gli allarmi lanciati da numerosi enti europei, specializzati in sicurezza informatica, sul possibile utilizzo dell’antivirus per attacchi cibernetici contro l’Italia. Il Garante ha chiesto a Kaspersky di fornire il numero e la tipologia di clienti italiani, e informazioni dettagliate sul trattamento dei dati personali. La società dovrà inoltre chiarire se i dati sono stati trasferiti al di fuori dell’Unione europea.
GIORNATA VITTIME DEL COVID, IL RICORDO DI MATTARELLA
La data del 18 marzo 2020 rimane incisa nella memoria degli italiani. Un’immagine, quella dei mezzi militari che a Bergamo trasportavano le vittime falcidiate da un virus allora ancora sconosciuto, che racchiude il dramma dell’intera pandemia. Il presidente della Repubblica Mattarella in occasione della Giornata in memoria delle vittime da Covid ricorda “i tanti che non ci sono più” e ringrazia “scienziati, ricercatori, medici, infermieri, personale sanitario, amministratori pubblici, donne e uomini della Protezione civile, militari, forze dell’ordine, e volontari” che hanno contribuito alla salvaguardia della salute collettiva e al funzionamento dei servizi essenziali.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Tg Politico Parlamentare, edizione del 18 marzo 2022 proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento