AGI – Il Recovery Plan prevede tanti investimenti, ma con bassa reddittività: è la critica mossa dalla Cgia di Mestre.

“Nella bozza del ‘Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza’ (il nostro Recovery Plan), approvato dal Consiglio dei Ministri il 12 gennaio scorso, – spiega la Cgia – si evince che dei 210,9 miliardi di euro che l’Unione Europea metterà a disposizione del nostro Paese con il Recovery Fund, 65,7 miliardi verranno spesi per “progetti in essere”, ovvero già previsti, mentre i restanti 145,2 miliardi andranno a finanziare ‘nuovi progetti’. Pertanto, nel 2026 la crescita del Pil, anno in cui si concluderà l’azione del Piano,

 » Continua a leggere sul sito di riferimento

L’articolo Recovery: Cgia, tanti investimenti ma con bassa reddittività proviene da Notiziedi.

continua a leggere sul sito di riferimento