ROMA – “Oggi l’allarme sui quotidiani: mancano 350mila addetti per la stagione. Il ministro del Turismo (leghista!) propone un decreto flussi per coprire con i migranti i posti di lavoro. Inutile girarci intorno: il reddito di cittadinanza è una follia”. Lo scrive su Twitter il leader di Italia Viva, Matteo Renzi.

Oggi l’allarme sui quotidiani: mancano 350 mila addetti per la stagione. Il ministro del turismo (leghista!) propone un decreto flussi per coprire con i migranti i posti di lavoro. Inutile girarci intorno: il #redditodicittadinanza è una follia— Matteo Renzi (@matteorenzi) May 15, 2022

Le parole di Renzi arrivano il giorno dopo la critica al provvedimento bandiera del M5S da parte del segretario di Azione, Carlo Calenda, che al forum ‘Verso Sud’ di Sorrento ha definito la misura “una iattura per il Mezzogiorno”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Dopo Calenda, tocca a Renzi: “Il reddito di cittadinanza è una follia” proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento