ROMA – Da lunedì tre gennaio il Lazio entrerà nella zona Gialla. “Bisogna essere prudenti, rispettare le regole e non ritardare la prenotazione del vaccino- raccomanda l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato-. La dose booster può esser fatta, a parità di efficacia, sia con Moderna che con Pfizer, al momento non abbiamo problemi di forniture. Sono disponibili nel mese di gennaio oltre 1 milione di posti e oltre 50 mila per lo specifico vaccino pediatrico nella fascia 5-11 anni. L’argine ad Omicron è la vaccinazione, anche per questo si è deciso, grazie alla disponibilità delle strutture di AIOP Lazio di procedere domenica 9 gennaio all’open day in 14 strutture anche per chi ha fatto la seconda dose a distanza di 120 giorni. È in corso a Rieti, presso la caserma Verdirosi il primo open day dell’anno dove si registra una ottima affluenza anche di cittadini da fuori della provincia”.

COSA SUCCEDE IN ZONA GIALLA

In zona gialla, è obbligatorio utilizzare sempre la mascherina anche all’aperto, non solo in caso di assembramenti. Non cambia nulla invece per quanto riguarda i locali pubblici: ai tavoli al chiuso di bar e ristoranti ci si potrà sedere solo con il green pass rafforzato, senza limite nel numero di commensali. Per consumare al banco o all’aperto non serve invece il green pass, nemmeno quello base. Come già avviene in zona bianca.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Da lunedì Lazio in zona gialla, D’Amato: “Prudenza e vaccini” proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento